La visione di Progea sulla Realtà Aumentata

Si è chiusa con ottimi risultati la dodicesima edizione di SAVE, l’appuntamento verticale più atteso del settore tenutosi il 17 e 18 ottobre a Verona. Ben 175 sono risultati gli autorevoli relatori che hanno partecipato a convegni, workshop, seminari e dibattiti, approfondimenti dal taglio tecnico-applicativo con focus sulle tematiche più calde dell’industria e Progea è stata uno di questi presentando la sua visione della Realtà Aumentata. A riprova che l’argomento è “caldo” il convegno “Dagli indossabili alla realtà virtuale: la tecnologia a supporto della centralità dell’operatore” curato da Anipla (Ass. Naz. It. Per l’Automazione) ha suscitato grande interesse e partecipazione. La presentazione di Progea è stata improntata sull’applicazione di Realtà Aumentata sviluppata per Microsoft Hololens, alla quale sono state implementate le funzionalità di comandi vocali e di Riconoscimento Cognitivo degli oggetti che, ad esempio, permette di ottenere informazioni real time solamente inquadrando un motore, un encoder o qualsiasi altro componente di una macchina. Moltissime sono state le domande a cui il relatore ha dovuto rispondere segno che sull’argomento c’è tantissimo interesse.